Featured Posts

Semplici ASANA per il DOLORE di SCHIENA in GRAVIDANZA e NON...Parte 1

November 20, 2015

La gravidanza....

...Un periodo stupendo per la donna, ma ovviamente è ricco di trasformazioni sia fisiche che interiori....

Oggi trattiamo il "lato fisicamente più visibile" dal secondo trimestre in poi. E' probabile infatti che dopo la 13a/14a settimana cominciate a soffrire di piccoli disturbi alla schiena, diffusi sia nella parte alta scapolare_toracica che nella parte più bassa lombo-sacrale. Questo è dovuto ovviamente all'aumento del peso corporeo nella parte davanti! Infatti se l'aumento del seno in preparazione all'allattamento porta ad affaticare la parte posteriore nella zona appena all'altezza del reggiseno, creando piccole contratture muscolari fastidiosissime anche solo stando sedute, l'aumento della pancia può provocare anche un visibile aumento della curva lombare, dando così adito a probabili sciatalgie o lombalgie. 

Vediamo un po insieme alcune SEMPLICISSIME Asana consigliate per prevenire e anche "curare" questi fastidi e migliorare così le nostre giornate nell'attesa del dolce evento! 

 

Quando praticare

Puoi praticare in qualsiasi momento della giornata, anche se ti consiglierei di trovare un momento della tua giornata per praticare sempre alla stessa ora. 

E' molto importante essere a stomaco vuoto. Tieni sempre presente i tuoi limiti, cercando nella posizione stabilità e comodità!

 

 

POSIZIONE DELL'ADDOME CHE RUOTA "JATHARA PARIVARTASANA"

Da Shavasana (Posizione sdraiata supina), inspirando apri le braccia all’esterno all’altezza delle spalle. Inspirando piega le ginocchia portale al petto (quando sentirai difficile questo passaggio puoi lasciare le piante dei piedi a terra, intorno al 7 mese..). Inspirando ruota la testa verso destra e al successivo inspiro lascia cadere le gambe a sinistra. Porta l’attenzione su tutto l’allungamento e la torsione della colonna, dalla zona sacro-lombare alla cervicale. Il peso del tuo stesso corpo agisce per allungare e distendere la fascia dalla testa fino ai piedi. Per uscire dalla posizione. Inspirando ruota l’addome e la testa al centro. Rimani qualche respiro. Poi ripeti dall’altro lato, associando i movimenti agli inspiri. 

Benefici:

Tonifica tutti i muscoli e gli organi interni come fegato, milza e pancreas.

INOLTRE Rinforza l’intestino curando la gastrite. Elimina i dolori alla schiena ed elasticizza i

fianchi.

 

POSIZIONE DEL GATTO CHE SI STIRA "MARJARIASANA"

Da VAJIRASANA (1), portati in posizione a gattoni. Mani ben aperte e spalmate a terra alla larghezza delle spalle, schiena dritta e collo e testa in linea con la colonna (2). Porta l'attenzione alla tua colonna e non appena inspiri inclina la testa indietro, il bacino ruota verso l'alto e la schiena si inarca in basso (3). Espira e rimani. Al prossimo inspiro il bacino ruota in basso, l'ombelico va verso il petto, porta la testa tra le braccia e inarca la schiena verso l'alto formando un ponte (4). Espira e rimani. Ripeti per 6-8 cicli respiratori. Torna in Virasana.

 

 

 

ATT.NE: Con l'aumentare della pancia limita nella posizione numero 3 l'allungamento dell'addome. 

Benefici: 

Tonifica organi e muscoli addominali, allieva le tensioni del dorso, elasticizza la colonna vertebrale, snoda la pelvi ed allevia il mal di schiena

 

BAMBINO CHE DORME, "BALASANA" E "SADAKASANA"

 

Da VAJIRASANA, allarga le ginocchia e mantieni uniti gli alluci dei piedi. Portati in posizione a gattoni e la tua attenzione alla colonna, inspirando lentamente lascia le mani dove sono e scendi con il bacino fino ad appoggiare i glutei sui talloni, porta la fronte all'attaccatura dei capelli a terra in mezzo alle braccia. Allunga le braccia indietro lungo il corpo, tieni i palmi delle mani rivolti al cielo. Rimani qualche ciclo respiratorio e successivamente piega gli avambracci, chiudi i pugni con il pollice all'interno e sovrapponili per appoggiarci sopra la fronte. Rimani così per qualche minuto, ascoltando il tuo respiro calmo e regolare, basso e addominale.

Inspirando sentirai la tua energia che fluisce dal basso, dalla base della colonna vertebrale e risale fino al vertice della testa. Espirando diffondi in tutto il corpo l'energia. Per uscire dalla posizione, appoggia le mani a terra ed inspirando lentamente srotola la colonna verso l'alto, ultima la testa che si allunga verso il cielo. 

 

 

Benefici:

Rilassa il corpo e la mente. Toglie il mal di schiena e il mal di testa, tonifica gli organi addominali.

 

 

 

Buona Pratica!!! 

 

 

Namastè _/\_

Micaela

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, metti "Mi piace" sulla pagina Facebook YOGA PLACE  e tieniti aggiornata/o con i prossimi articoli del blog e tutte le novità su corsi, seminari o workshop!!

Please reload

"Yoga" dal sanscrito ...

October 20, 2015

1/6
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags