Featured Posts

Come Praticare Virabhadrasana

July 22, 2015

 

Virabhadrasana - La serie completa 

 

 Posizione del guerriero Virabhadra,

potente Eroe guerriero della  Bhagavad-Gita. 

 

Pratichiamo queste Asana con la consapevolezza della nostra forza interiore e del vigore fisico che ci sostiene, come un guerriero, ma Spirituale, ci sentiamo senza paura lanciati verso una divina missione... così come nella vita quotidiana affrontiamo con coraggio determinazione tutti i momenti, anche quelli più difficili.

 

Quando praticare

Puoi praticare in qualsiasi momento della giornata, anche se ti consiglierei di trovare un momento della tua giornata per praticare sempre alla stessa ora. 

E' molto importante essere a stomaco vuoto. Tieni sempre presente i tuoi limiti, cercando nella posizione stabilità e comodità!

 

Come praticare

 

Virabhadrasana 1

Da tadasana

Allargare le gambe alla distanza della lunghezza di una vostra gamba.

Puntando il tallone sinistro a terra, girare la punta verso sinistra di 90°.

Allunga la colonna, la testa spinge verso il cielo.

Inspirare e sollevare esternamente le braccia parallele al pavimento.

Controllare che la schiena sia dritta, la testa spinga in direzione del cielo, portare leggermente il bacino in retroversione.

Mantenendo spalle e bacino in linea alla "parete di fronte", Inspirare e piegare il ginocchio sinistro a 90°, fare attenzione che il ginocchio cada in direzione delle dita del piede.

Tenere in tensione il quadricipide destro, mantenere il peso su entrambe i piedi.

Ruotare la testa verso sinistra, lo sguardo perso nell'infinito davanti a te.

 

TENERE LA POSIZIONE secondo i principi di "STHIRA E SUKHAM" . 

 

Per uscire dalla posizione, Inspirando ruota la testa ed il piede al centro ed abbassa le braccia lungo il corpo. Chiudi le gambe. Torna in TADASANA e rimani in ascolto qualche istante del tuo corpo, del tuo respiro, dei cambiamenti avvenuti.... 

 

Virabhadrasana 2

Da tadasana.

Allargare le gambe alla distanza della lunghezza di una vostra gamba. Puntando il tallone sinistro a terra, girare la punta verso sinistra di 90°.

Allunga la colonna, la testa spinge verso il cielo. Inspirare e ruotare bacino, busto e spalle verso sinistra.

Inspirare e sollevare le braccia al cielo, unire le mani in posizione di Namaskar Mudra in alto sopra la testa. Concentrarsi sull'allungamento del tronco verso alto.

Inspirare e inclinarsi indietro con collo e schiena (non consigliato a chi ha problemi di collo e schiena).

 

TENERE LA POSIZIONE secondo i principi di "STHIRA E SUKHAM" (stabilità e comodità).

 

Per uscire dalla posizione, Inspirando ruota testa, spalle, bacino e piede al centro ed abbassa le braccia lungo il corpo. Chiudi le gambe. Torna in TADASANA e rimani in ascolto qualche istante del tuo corpo, del tuo respiro, dei cambiamenti avvenuti.... 

 

Virabhadrasana 3

Da tadasana.

Allargare le gambe alla distanza della lunghezza di una vostra gamba. Puntando il tallone sinistro a terra, girare la punta verso sinistra di 90°.

Allunga la colonna, la testa spinge verso il cielo. Inspirare e ruotare bacino, busto e spalle verso sinistra.

Portare tutto il peso sulla gamba sinistra ed avanzare con il busto .

Sollevare la gamba destra da terra, e contemporaneamente abbassare il busto fino a sentirsi paralleli alla terra. Le braccia sono un prolungamento del busto.

Lo sguardo punta un punto fisso per mantenere la concentrazione e l'equilibrio.

 

TENERE LA POSIZIONE secondo i principi di "STHIRA E SUKHAM" (stabilità e comodità)..

 

Per uscire dalla posizione, inspirando, lentamente tornare con la gamba destra a terra ed il busto alto, allungando sempre testa e colonna.

Inspirando, ruotare verso il centro con il busto. Abbassare le braccia lungo il corpo.

Chiudere le gambe.

 

Tornare in TADASANA. 

 

Rimanere in ascolto ....

 

 

Ripetere con il lato destro.

 

BENEFICI:
- Sviluppa ottima concentrazione, equilibrio e coordinazione
- allunga la parte frontale del corpo
- migliora la respirazione
- riduce il grasso accumulato sui fianchi
- lavora profondamente su tutti i muscoli delle gambe e della schiena.

- Rafforza le caviglie, i polpacci, le cosce, le ginocchia e la schiena.

- Toglie la rigidezza sul collo, sulle spalle e sulla schiena.

 

 


OTTIMA mini-sequenza per chi soffre di sciatalgia!!

 

 

CONSIGLI PER LA CORRETTA PRATICA :

- Quando si piega il ginocchio in Virabhadrasana 1 e 2, far partire la spinta anche dalla gamba dietro, così da non sovraccaricare il ginocchio che va in affondo.

- Esegui queste asana facendo sempre attenzione alla retroversione del bacino, importante per non schiacciare la zona lombare.

- Non contrarre collo e spalle, cerca sempre di non sovraccaricare ulteriormente i muscoli della fascia dorso-cervicale.

- Mantieni la posizione per alcuni respiri, cercando di annullare il tuo pensiero, rimani con il tuo respiro.

 

- Se sei un principiante pratica come da articolo

_ Se sei già pratico di queste asana, puoi praticarle in sequenza, come mostrato in video.

 

controindicazioni
- problemi di alta pressione
- problemi di cuore
- problemi al collo, mantieni la testa in posizione neutra e non guardare in alto
- problemi alle spalle, non unire i palmi delle mani oppure tieni le mani in basso senza alzarle, altrimenti potresti peggiorare il tuo stato.


 

non eccedere i tuoi limiti fisici e di lavora sempre entro le tue possibilità!

 

Namaskar _/\_

Micaela

 

Se ti è piaciuto questo articolo, metti "Mi piace" sulla pagina Facebook YOGA PLACE  e tieniti aggiornata/o con i prossimi articoli del blog e tutte le novità su corsi, seminari o workshop!!

 

Please reload

"Yoga" dal sanscrito ...

October 20, 2015

1/6
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags